16 Gennaio 2021 - 15:23
Home / Calendavvento - 2a edizione / UNICEF e Natale

UNICEF e Natale

L’UNICEF è il Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia. È stato fondato nel 1946 per aiutare, in quegli anni, i bambini vittime delle tragedie connesse alla Seconda guerra mondiale. Nel 1953 l’UNICEF è diventato permanente con un compito rivolto alla tutela dell’infanzia e dell’adolescenza in Africa, Asia e America Latina.

Questo organo sussidiario dell’ONU opera in oltre 190 paesi e territori in tutto il mondo per aiutare i bambini e gli adolescenti che si trovano in situazioni non consoni ai diritti sanciti dalla Convenzione ONU sui diritti delle due categorie di soggetti citate sopra. Questa Convenzione è stata approvata nel 1989 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite e ratificata dall’Italia nel 1991 con la legge n.176.

L’UNICEF attualmente detiene 33 Comitati Nazionali e tra essi vi è l’Italia e può essere considerata parte integrante dell’Organizzazione delle Nazioni Unite. L’organo di gestione è composto da un Consiglio di Amministrazione a cui partecipano 36 Stati membri e un Direttore esecutivo. È proprio tale organo che occupa di indicare le linee strategiche dell’organizzazione, verificando i programmi ed approvando i bilanci.

Il Direttore esecutivo poi, nominato dal Segretario Generale dell’ONU, gestisce l’amministrazione ed il personale, ed inoltre, rappresenta l’Organizzazione all’esterno.

UNICEF organizza da anni una vendita di regali sul loro sito internet di cui i proventi vengono indirizzati ai fondi per l’Organizzazione, che verranno a loro volta utilizzati per aiutare i bambini e gli adolescenti che si trovano in stato di necessità.

Anche quest’anno UNICEF ha realizzato una collezione di regali e di biglietti d’auguri che si possono scegliere ed acquistare presso il sito https://www.unicefcards.it/ sia come privati e sia come aziende.

Ci sono regali per grandi e piccini, tra cui: power bank, palline di Natale e peluche.

Il dono più simbolico che si potrebbe acquistare da questa organizzazione è la Pigotta.

La Pigotta è una bambola molto particolare ed è diventata negli anni forse uno dei simboli più carismatici dell’UNICEF. Ognuna di queste, una volta acquistata, sostiene l’UNICEF a raggiungere ogni bambino che possa avere bisogno di aiuto, portando vaccini, cibi terapeutici, costruendo pozzi e fornendo assistenza (anche in tema d’istruzione).

Per adottare una Pigotta si deve dare un contributo volontario di minimo 20€. La particolarità di questa bambola risiede nel fatto che dietro ad ognuna di queste ci sono i visi ed i nomi delle persone che l’hanno voluta e sono realizzate a mano!

L’iniziativa “Adotta una Pigotta” è nata grazie ai vari volontari dell’UNICEF. L’idea è italiana ed è diventata la bambola ufficiale dell’UNICEF nel 1999.

Inoltre, i volontari entrano in contatto con scuole, centri per anziani ed istituti di detenzione per far realizzare quante più Pigotte possibili.

Queste sono le iniziative che l’UNICEF propone ogni anno e che meritano di essere prese effettivamente in considerazione. Possiamo dire che, comprando un prodotto dell’UNICEF, si fa un doppio regalo: al destinatario fisico del regalo e a tutti i bambini che possiamo aiutare con l’acquisto di esso!

Per conoscere meglio l’UNICEF Internazionale, visita il sito globale www.unicef.org

Che trovate anche su Instagram, @unicef e @unicefitalia.

A cura di Carola Cavagnaro

Redazione

Redazione

Leggi altro

Tre libri sotto l’albero

1. Canto di Natale (Charles Dickens) 2. Il caso dell’abominevole pupazzo di neve (Nicholas Blake) ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *