21 luglio 2018 - 10:59

#solosorrisi

Globe Trotter, come tutti i veri giramondo e viaggiatori, sta per andare in ferie e allora per  augurare buone vacanze ai nostri lettori vi lasciamo con un articolo che saluta  i difficoltosi e spesso noiosi temi politici/economici iniziando a dare spazio alla spensieratezza estiva. Questo articolo prende spunto da una mia breve vacanza al mare durante la quale ho avuto la fortuna di conoscere tante fantastiche persone. Ed oggi vorrei parlarvi proprio di loro invitando anche a riflettere su un tema a noi tutti molto caro: il lavoro. Attenzione, non sarò qui ad annoiarvi perché manterrò la promessa inziale: spazio alla spensieratezza estiva! I ragazzi protagonisti di questo breve racconto sono giovani come noi che questa estate hanno deciso di appendere le “pinne” al chiodo ed andare a lavorare, sacrificando le loro vacanze per rendere più allegre e divertenti quelle di perfetti sconosciuti. I ragazzi in questione compongono l’equipe che anima le giornate del centro vacanze dove sono stata ospite. Conosciamo più o meno tutti il ruolo dell’animatore del villaggio turistico, ma ci siamo mai fermati a riflettere sulla vera essenza e sull’importanza di questo ruolo? Secondo me no, e neanche io prima d’ora ci avevo mai pensato. Quello dell’animatore è un ruolo che va oltre l’assumere un incarico lavorativo; è un ruolo che richiede pazienza, dedizione, passione, allegria e soprattutto amore, come tutti i mestieri che implicano l’essere a contatto con le persone, con i loro desideri, le loro esigenze e soprattutto le loro vacanze, le tanto sospirate vacanze estive dopo un anno di stress e preoccupazioni. E’ un ruolo, sicuramente divertente, che permette anche di avere un arricchimento personale avendo la fortuna di conoscere tante persone, le loro storie e condividere con loro dei momenti importanti, ma nello stesso tempo difficoltoso e di responsabilità; sì, perché, è vero che il mondo è bello perché è vario, ma essendo ogni persona diversa da un’altra, non è facile capire di cosa quella persona abbia bisogno in un preciso momento. Il loro compito è far divertire, coinvolgere, ascoltare, prendersi cura, trasmettere allegria, e soprattutto far sorridere, e credo non ci sia cosa più bella ma nello stesso tempo difficile che regalare un sorriso sincero, che fa bene allo spirito ma anche al cuore. Ed anche se un giorno sono proprio loro ad aver bisogno di sorridere, essere ascoltati, di trascorrere un’intera giornata a letto, non ti accorgerai di nulla perché come se nulla fosse sono lì pronti ad occuparsi di te, ognuno di loro con le sue qualità e professionalità. Questa è anche la dimostrazione di come non sia sempre vero che i giovani di oggi non sono in grado di costruire nulla, o di impegnarsi, mettersi in gioco, ricoprire incarichi di responsabilità e portarli avanti con impegno e diligenza. Si parla sempre di artisti, attori, ballerini, coreografi, cabarettisti, tecnici del suono e delle luci, fotografi, cantanti o dj famosi, e poco dedichiamo l’attenzione a persone che riteniamo comuni perché non hanno ancora avuto la fortuna di finire su una rivista o una locandina del cinema, ma anche loro sono dei veri e propri artisti! Nell’assistere ad alcuni dei loro spettacoli sono rimasta diverse volte a bocca aperta per la bravura che hanno mostrato. Senza dimenticarci che c’è chi può essere definito anche “eroe”, perché fra loro ci sono anche assistenti bagnanti (sì, i bagnini) che vantano nella loro breve carriera già più di una quindicina di salvataggi. Ora vorrei invitarvi a fare attenzione quando sarete al mare perché, so che è davvero bellissimo quando ci sono le onde ed è super divertente tuffarcisi contro e farsi trasportare dalla corrente, ma perché dobbiamo mettere in pericolo anche chi non c’entra  niente con il nostro momento di ebrezza e follia vacanziera? Anche perché di certo al bagnino o alla bagnina non farà piacere essere lì come un cane da guardia e fischiare contro chi non rispetta le regole. A quel punto, invece di discutere con il bagnino, decidete di abbandonare l’idea di fare il bagno e scambiate con lui una bella chiacchierata in riva al mare, e sicuramente trascorrerete un momento più bello di quello che avevate immaginatoCon questo Globe Trotter vi augura di trascorrere un’estate fatta di #solosorrisi, di belle persone capaci di arrivarvi al cuore e di restarci il più a lungo possibile, di musica, di salsedine, di bagni notturni, di baci, di carezze, di abbracci, e tanto tanto amore di qualunque genere esso sia. Grazie a Filippo, Natalia, Nunzio, Francesca, Salvo, Filippo, Sara, Marco, Dalila, Daniele, Alberto e Francesco che hanno reso davvero belle le mie vacanze e grazie anche a tutti gli altri ragazzi che incontrerete voi in giro per l’Italia e come loro animeranno le vostre vacanze.

Redazione

Redazione

Leggi altro

Italia che passione!

What a wonderful world! Sono certa che Louis Armstrong non avrebbe altro da aggiungere ammirando il nostro Bel ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *