15 dicembre 2017 - 3:28
Home / Arte, Cultura & Costume / Motta, non il gelato.
sirenfest_motta

Motta, non il gelato.

Mercoledì è alle porte. Motta, come nel titolo, non è un gelato ma un bravissimo cantautore toscano che tornerà nella capitale, dopo i concerti estivi, a far ascoltare il suo primo album solista: “La fine dei vent’anni”.
Dopo due album con i suo gruppo punk The Criminal Jokers, Francesco decide di intraprendere la carriera solista per di più cantautoriale scegliendosi un ottimo braccio destro e produttore: Riccardo Sinigallia.
Le melodie più morbide del nuovo disco, prodotto in ben tre anni, sono più dolci e lasciano spazio alle parole, protagoniste effettive. Francesco abbandona la rabbia che animava i dischi con il suo gruppo, da lui stessa definita “tipica di quando si ha paura: diventi aggressivo perchè la miglior difesa è l’attacco”.
Il ragazzaccio livornese si è calmato, preoccupato della vita ha preso in mano i suoi problemi e li ha risolti brano dopo brano.
Sono tutte canzoni d’amore e politica, dice Francesco Motta in diverse interviste, perchè quando parli d’amore inevitabilmente dici quello che pensi sulla vita e anche sulla politica.

Se volete assaporare la bellezza di questo disco e la spontaneità di un live veramente ben organizzato non potete mancare domani sera, 7 dicembre ore 21.00 al Monk di Roma.
Il biglietto costa pochissimo e vale ogni centesimo speso, ve lo assicuro da persona che ha già visto Motta live.

Chi viene con me?

a cura di Benedetta Barone

 

Benedetta Barone

Benedetta Barone
Imparerai a tue spese che nel lungo tragitto della vita incontrerai tante maschere e pochi volti. – L.Pirandello

Leggi altro

IMG_7394

Dai Gattopardi agli sciacalli

“Noi fummo i Gattopardi, i Leoni: chi ci sostituirà saranno gli sciacalletti, le iene; e ...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>