12 Giugno 2021 - 16:08
Home / Calendavvento - 2a edizione / Il Pozzo e il Pendolo e il Canto di Natale

Il Pozzo e il Pendolo e il Canto di Natale

Cosa hanno in comune uno scritto di Edgar Allan Poe e uno di Charles Dickens? In realtà niente, se non fosse che dall’opera di paura prende il nome un’associazione napoletana. Il Pozzo e il Pendolo nasce per mettere in scena storie gialle e misteri – e lo fa egregiamente – ma a Natale racconta di quei tre fantasmi che fecero da guida a Ebenezer Scrooge.

Chi paga il biglietto però deve prepararsi a ben più una semplice lettura della celebre storia, bensì potrà godere dell’intera esperienza natalizia che viene offerta: prima di sedersi, si possono mangiare dolci tipici e bere cioccolata calda e vin brulé, respirando l’aria carica di mandarino e cannella. Dopodiché ci si rannicchia su comode poltroncine e ci si avvolge in morbide coperte e, solo allora, si ascolta. Ma anche qui, di nuovo, non è una mera lettura ad alta voce quella che ci si appresta a sentire.

Sul palco, sono solo in due – il narratore e l’addetto ai suoni – ma riescono a ricreare perfettamente le personalità di ogni differente personaggio. Dickens sarebbe stato estasiato di vedere il suo Canto interpretato così.

Nelle pause, si può sorseggiare qualche altra bevanda calda e sgranchirsi le gambe, ammirando le decorazioni dell’ambiente, che pur prendendo una svolta festiva, mantengono tutto il mistero che identifica le produzioni del resto dell’anno.

La prima volta che si assiste a questo spettacolo se ne resterà talmente ammaliati che lo si vorrà consigliare ad amici e parenti e si vorrà tornare di nuovo. Non si resterà delusi, poiché ogni volta sarà sorprendente come la prima.

È un’esperienza incredibile, che va assolutamente vissuta. Fino alla scorsa edizione, occorreva recarsi a Piazza San Domenico Maggiore per godersela, tuttavia, quest’anno, causa DPCM e situazione sanitaria, è stata spostata online. Come è facile immaginare, viene quindi a mancare la magia del luogo: per quanto si possano cercare di riproporre a casa propria le coccole golose, non avranno mai lo stesso incantato sapore. Tuttavia, c’è un lato positivo non indifferente: ora, il magnifico evento diventa facilmente accessibile anche ai non-partenopei.

Canto di Natale on demand è la risposta de Il Pozzo e il Pendolo a questa pandemia che non riuscirà a distruggere la tradizione di numerose famiglie e che magari, con questa svolta digitale, potrebbe divenirlo di molte più persone.

Se vi ho incuriositi e volete vivere anche voi questa esperienza – renderla anche una vostra tradizione natalizia – potete trovare più informazioni al seguente link: https://www.ilpozzoeilpendolo.it

Articolo a cura di Ludovica Esposito

Redazione

Redazione

Leggi altro

“FUORI”: un invito ad uscire dagli schemi.

FUORI di testa, FUORI moda, FUORI tempo, FUORI scala, FUORI gioco, FUORI tutto. Palazzo delle ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *