15 Ottobre 2019 - 0:45
Home / Attualità / Ciak! Oroscopo – Il vecchio e il nuovo anno secondo Globe

Ciak! Oroscopo – Il vecchio e il nuovo anno secondo Globe

Inizio anno. Buoni propositi e rinnovata fiducia nello sperare che questo anno vada meglio di quello appena finito. Insomma, la stessa storia, ogni volta.

Vediamo allora di tirare un po’ le somme di questo 2018 appena finito per capire (forse) in che momento le cose sono iniziate ad andare male. 12 segni, 12 film, cercando di migliorare la sorte di questo 2019.

(Non funzionerà tanto, come da regola).

ARIETE (21 marzo-20 aprile): A Star is Born

Cari Ariete, che dire? Siete pressoché indistruttibili. Ovviamente siete arrivati a questo punto dal basso, soffrendo un’inaspettata scalata al successo più che gradita, ma ciò che conta è che la vostra personalissima favola da Cenerentola si sia realizzata. Così, senza particolari motivi, più per nomea che per effettive prestazioni degne di nota, ma siete saliti sul podio e sapete che questo posto era fatto apposta per voi. Un po’ come il vostro film-simbolo A Star is Born: obiettivamente niente di ché, anzi, anche abbastanza ammiccante al penoso, ma fatto proprio per avere successo, un predestinato. Quindi forza, godetevi il successo, ma fate attenzione: questo è più vacuo di quanto possa apparire e ivostri 15 minuti di gloria non dureranno in eterno, figurarsi per un intero altro anno.

TORO (21 aprile- 20 maggio): Il vegetale

No, non è un insulto come può sembrare. Ma non possiamo certo negare che quest’ultimo anno è stato di un trash imbarazzante: siparietti comici che di comico hanno ben poco, storie trite e ritrite portate avanti fino all’esasperazione, cambiamento pari a zero. Esattamente come il “film” dell’ex Enfant prodige di casa Fedez,Fabio Rovazzi. Ma la cosa bella di voi Toro è che non siete troppo avvezzi a buttarvi giù per queste cose (o anche solo riconoscere apertamente di aver avuto un anno di schifo): no, andate avanti imperterriti, sicurissimi di un futuro miglioramento, positivi e carichi come una squadra di cheerleader. Questo vostro ottimismo vi permetterà di entrare nel 2019 a testa alta, ma state attenti, non ammettere i fallimenti passati può portare a tragiche conseguenze. Tipo: come vi sentireste a vedere un nuovo film di Rovazzi? Ecco. Tenetelo a mente.

GEMELLI (21 maggio-21 giugno): Avengers- Infinity War

Voi Gemelli, si, proprio voi siete i veri survivor di questo 2018. Ne avete passate di tutti i colori, che a confronto gli scontri galattici portati sul grande schermo dalla Marvel sono quisquilie tra condomini. Ma nonostante tutto avete tenuto duro, stretto i denti, lavorato sodo e portato a casa qualche soddisfazione. Certo, proprio come per l’ultimo film Avengers non si può certo dire che questo finale d’annata possa considerarsi particolarmente felice, ma si tratta di una situazione passeggera. Sapete benissimo di poter fare tutto ciò che volete e arrivare ovunque desideriate, in questo 2019. Magari se la smetteste di lamentarvi con tutta questa solerzia, poi, fareste un favore anche a tutti gli altri segni.

CANCRO (22 giugno-22 luglio): Dogman

Avete vissuto un anno strepitoso, cari Cancro, di quelli che hanno tutti gli elementi al posto giusto. Peccato che fossero tutti elementi tragici. Proprio come Dogman: una perla di orgoglio, che funziona benissimo lasciando a bocca aperta. Anche voi avete vissuto un anno degno di nota, in cui ogni avvenimento si incastrava perfettamente nell’intreccio delle giornate. Solo che, così come Dogman non è una commedia, così non lo è stato per voi il 2018, anzi. Ci sono i presupposti per nutrire un po’ più di speranze per il futuro? Certamente. Ma ricordatevi che di speranze non si vive e voi meglio di chiunque altri sapete che, a volte, abbassare le aspettative è l’unico modo per incontrare un po’ di serenità. Insomma, se neppure il film di Garrone è stato scelto come film in gara agli Oscar, voi quante possibilità avete di poter realizzare i vostri sogni?

LEONE (23 luglio-22 agosto): Bohemian Rhapsody

Si è appena concluso un anno fatto di 50 e 50, per voi Leone: una prima metà lenta e monotona, una seconda piena di brio e sfavillante. Esattamente come il film documentario sul gruppo rock Queen (e soprattutto sul loro frontman storico Freddie Mercury). Insomma, possiamo dire che questo bilancio di fine anno si chiude in pari. Il che non guasta: sapete benissimo di aver vissuto momenti peggiori (decisamente peggiori), quindi mi sento di dire che abbozzare un accenno di gioia potrebbe non uccidervi, ma risultare addirittura appropriato. Ovviamente, serve sempre cautela: il 2019 vi riserva ancora molte (sgradite) soprese, ma niente di impossibile, niente di troppo grave. Ce la farete. Dopotutto, the show must go on.

VERGINE (23 agosto-22 settembre): Suspiria

Anno poco originale, questo 2018, ma allo stesso tempo nuovo: siete stati ambiziosi come non mai e forse, per certi versi, ne è valsa anche la pena. Esattamente come per il film Suspiria,remake dell’omonimo capolavoro di Dario Argento, avete puntato in alto e avete raggiunto un bel livello. Non la cima, ma certamente un risultato degno di nota. Il punto è, care Vergini, che voi non siete capaci di accontentarvi. Per voi o tutto o niente. E non importa se per arrivare al “tutto” manca veramente tanto così, no, è comunque una motivazione più che ragionevolmente valida per piangersi addosso. Per il nuovo anno vi consiglio di smussare la parte del compianto, soprattutto perché ciò che di buono poteva accadervi è già avvenuto ma le persone sono stanche di ascoltare le vostre lamentele e ora dovrete imparare a cavarvela da soli. Insomma, spero che abbiate ancora qualche reminiscenza dall’asilo della favola di “al lupo, al lupo”, tanto per intenderci.

BILANCIA (23 settembre- 22 ottobre): Roma

Le difficoltà le avete avute, forse più di tutti gli altri segni. E certamente non siete stati in grado di affrontarle tutte, per lo meno in maniera proficua. Ma la verità è, cari Bilancia, che anche nelle avversità riuscire a buttarvi davvero giù è impossibile. Così come per il film Roma di Cuaròn, così anche voi affrontate le difficoltà con una dignità impareggiabile, facendo diventare tutto più bello. Il 2019, quindi, si apre così, con questa autoconsapevolezza, priva però di arroganza. Sapete di avere questo grande dono, ma sapete anche che fino ad ora avete avuto a che fare solo con problemi della stessa natura. Cosa accadrà quando qualcosa di inatteso busserà alla vostra porta? Starà a voi reinventarvi per scampare anche questo pericolo. E le probabilità che ci riusciate sono grosso modo le stesse che ha Roma di vincere un Oscar (a buon intenditor, poche parole).

SCORPIONE (23 ottobre- 21 novembre): Lazzaro felice

Cari Scorpione, chi vi capisce è bravo, non c’è che dire. Soprattutto in questo ultimo anno, starvi dietro è stata un’impresa (figurarsi starvi a fianco). Tuttavia, non per forza tutto ciò deve essere vista come una cosa negativa. Siete come il film Lazzaro felice: non per tutti, più complessi di ciò che date a vedere ad una prima occhiata ma chi vi osserva meglio scopre che ne vale decisamente la pena. La vera sfortuna è che ne siete consapevoli e se da un lato non siete affatto bravi a sfruttare questo potenziale, dall’altro, quelle volte in cui ci riuscite, propinate alla gente quello stesso mix letale di arroganza e permalosità che vi ha condotti all’eterna solitudine. All’alba di questo 2019, quindi, vi consiglierei di imparare a trovare un equilibrio: questo nuovo anno sarà solo il primo di molti in cui non potrete continuare ad essere i lupi solitari che siete sempre stati. Fate pace con le grandi cose che avete in voi, vi serviranno per adescare coraggiosi compagni di viaggio.

SAGITTARIO (22 novembre- 20 dicembre): Isle of Dogs

Che carini, voi Sagittario. Ogni volta con mille progetti, mille idee, pronti a correre di qua e di là e poi finire ogni anno come quello prima e quello prima ancora e così via. Questo vostro 2018 mi ricorda il film Isle of Dogs: trama diversa, ma stesso modus operandi, stessa mentalità dietro all’ultimo prodotto di Wes Anderson. Questa cosa vi fa imbestialire, ma ciò a cui non date (erroneamente) peso è che, come per il suddetto film, tutto ciò non è negativo. Siete affidabili e piacevoli, assolutamente adorabili in ogni cosa facciate. Quindi, in questo 2019, smettetela di volervi snaturare per ottenere chissà cosa e impressionare chissà chi e imparate a sguazzare nelle vostre stabili riuscite. A nessuno piace la statica serenità, questo è vero, ma abbandonarla vuol dire affrontare un complessissimo mondo con la quale, almeno nel 2019, non siete ancora pronti a fare i conti. Ricordate il mito di Icaro che volò troppo vicino al sole? Ecco, ripensateci più spesso.

CAPRICORNO (21 dicembre- 19 gennaio): La Ballata di Buster Scruggs

Voi Capricorno siete peculiari a dir poco. Per ogni anno “SI” ne alternate almeno altri cinque “NO”, ma forse è giusto così, forse vi servono di rodaggio per riuscire poi ad arrivare a un grande anno in cui far dimenticare a tutti e a voi stessi il gramo passato da cui siete riemersi. Questo 2018 è stato decisamente un anno “SI”, così come un grande sì va anche a La Ballata di Buster Scruggs, un film che ha tutto, brillante, perfettamente in linea con l’evoluzione cinematografica che i fratelli Coen portano avanti tra un flop e un altro. Bravi Capricorno, sono fiera di voi. Ora, il problema è solo uno: il 2018 è finito e sappiamo bene che il prossimo non sarà degno di nota come questo. Ma buttarsi giù non serve a niente e, soprattutto, siete abbastanza instancabili e testardi per continuare a dare il meglio di voi finché tempi più lieti non si affacceranno al vostro orizzonte. Se poi riusciste a fare tutto ciò con meno rabbia passivo-aggressiva e con un po’ meno di isteria per la pressione psicologica che voi stessi esercitate su di voi, allora saremmo anche tutti più felici.

ACQUARIO (20 gennaio-18 febbraio): Tutti lo sanno

Il 2018 di voi Acquario è stato come l’ultimo film di Penelope Cruz: non se lo è filato nessuno. Un gran peccato, sinceramente, vista la carica emotiva e l’innegabile talento presente in ogni scena. Così anche voi, amici dello zodiaco, avete fatto ottime conquiste e raggiunto importanti traguardi. Anche se non ha avuto importanza per nessuno ad esclusione di voi, il vostro ego e vostra mamma. Non importa: imparate a trovare autostima da voi stessi e vedrete che così anche gli altri riusciranno a riconoscervi l’importanza che meritate. Il tutto inizierà chiaramente in questo 2019, ma non abbiate fretta come vostro solito. Si tratta di un processo lungo, sudato, da affrontare con i guanti. Tenete il tempo, dunque. A meno che non vi piaccia tornare ad essere ignorati, in quel caso sono sicura riuscirete a mandare tutto in malora come vostro solito con pochissimi sforzi.

PESCI (19 febbraio-20 marzo): Cinquanta sfumature di rosso

Voi pesci siete sempre i migliori nel complicarvi la vita da soli. E sempre nello stesso modo, fra l’altro. Quasi come Cinquanta sfumature di rosso, atto conclusivo della trilogia pseudo-osé che è riuscita a incassare pacchi di soldi sostanzialmente propinando al pubblico sempre le stesse vicissitudini, sempre gli stessi spogliarelli, sempre le stesse liti e riappacificazioni. Così anche voi, Pesci, ormai imperversate con mente diabolica nel fare cose che non vi fanno stare bene e nel negarlo con gran faccia tosta. Questa cosa può abbindolare qualcuno, ma non gli astri: se non cambiate drasticamente rotta e iniziate a pensare con lucidità al futuro, niente di buono verrà fuori da questo 2019. Neppure l’happy ending.

A cura di Giulia Nino

Redazione

Redazione

Leggi altro

Women’s freedom Iran: la campagna italiana per le donne iraniane

Il codice penale iraniano non considera lo stupro coniugale un reato, ma se una donna ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *